/ Lamarcord

I Fiori di Mandy, è in uscita il nuovo EP

L'11 Giugno esce "Carne", il nuovo EP della band oristanese anticipato dal singolo "Invadere".

Era il 22 aprile 2017 quando Edoardo Mantega, Luigi Frau e Raffaele Mura, meglio conosciuti come I Fiori di Mandy, pubblicavano Radici, il loro primo EP. Un'ora di conversazione con Edoardo, voce dell'irrequieto terzetto, era stata sufficiente per convincere il settimanale L'Arborense a parlare di loro e, da quel momento, inaugurare una lunga stagione di recensioni.

I Fiori di Mandy sono intensi, vibranti e sonori. Dalla stessa provincia dei Moti Mo, di Irene Loche e dei DMTt, è una Sardegna che fa rumore: ora s'intende quello della matita che scorre su un foglio di carta per creare un testo; ora è un plettro che stuzzica le corde per creare un arrangiamento.

14188413_1840751466138311_5773710012218830590_oI Fiori di Mandy sul palco. Photo by Facebook

L'EP Radici si dischiudeva in tre brani corpulenti. Afrodite apriva le danze, accompagnata da un video girato interamente in-studio. Ermetismo, passione e un continuo roteare tra elettricità ed epica. Un continuum che si auto-disturba e si disorienta, con apporti di bossa-nova ed esplosioni di luce anche per quanto riguarda le due tracce restanti Jourande e, appunto, Radici. I Fiori, è bene saperlo, hanno gole infiammate e chitarre pulite: non esiste alcun momento in cui la 6 corde di Edoardo si contamini con una distorsione, quasi d'obbligo quando si parla del tanto gettonato rock (oggi divenuto quasi una brutta parola). Il trio oristanese fa da sé e il clean della chitarra resta inalterato. Una scelta che non compromette la potenza del risultato. I testi, addirittura, si corroborano proprio perché distesi su un paesaggio musicale reso in una particolare naturalezza.

Ebbene, oggi 28 maggio la band ha annunciato sulla pagina Facebook l'uscita di Carne, il nuovo EP, prevista per l'11 giugno. Ha reso pubblica, inoltre, l'artwork che accompagnerà la pubblicazione:

33849129_2186092154937572_3870941517216481280_nL'artwork di Carne, in uscita l'11 giugno. Photo by Tonino Mattu / I Fiori di Mandy

Sarà un caso se l'individuo rappresentato ha le orecchie sanguinanti? No, quando si tratta dei Fiori niente è per caso. Una inaspettata anteprima all'EP in uscita era stata pubblicata il 21 maggio su Impatto Sonoro, con la Première del primo singolo estratto, Invadere.

Il riff frenetico, sostenuto da una quinta diminuita, si ripete due volte e si arresta. Un sospiro e Raffaele Mura accende il motore con un colpo di rullante. La cadenza quasi delirante del groove disegna una danza epilettica e acida. Come le plettrate violente e quel nuovo sound che la band ha scelto nelle fasi di mix. Basso e cassa sono più presenti e definiscono, meglio di Radici, il muro del suono dentro il quale sfoderano la loro attitudine rabbiosa. "È stata una nostra scelta", dicono con una certa fierezza. Non smentiscono, i Fiori, la capacità di costruire liriche minacciose, dirette ed ermetiche nello stesso tempo, quasi ossimoriche per concetto. Così, dal minuto 1:45 possiamo sentire un cerchio che ci stringe e soffoca. Il crescendo è l'ossigeno che viene meno, un'invasione che il titolo del brano suggerisce, facendo centro. Invadere il tuo ecumene, insistono sul finale.

La promessa, ora, è quasi mantenuta. I Fiori di Mandy stanno tornando e il loro antipasto, si può dire, è stato gradito.

Luca Mastinu

Luca Mastinu

Misantropo e pignolo. Ipocondriaco, vivo nella mia stanza per difendermi dai batteri del mondo. Scrittore, compositore, musicista. Acluofobo ed entomofobico.

Leggi Altri