/ Lamalista

Dizionario Twitter - Italiano: 6 modi di dire per capirci qualcosa

Twitter fa parte della nuova "generazione social" e sebbene in Italia non sia granché popolare, soprattutto a confronto di Instagram o Facebook, è il social probabilmente più usato nei paesi anglofoni.

Più impersonale poiché non si basa sulle nostre informazioni (come l'immagine profilo o la data di nascita), è più utilizzato per commentare le notizie del mondo di vari generi; non a caso fu questa piattaforma a lanciare l'ora popolarissimo hashtag! Per via dei pochi caratteri per esprimere il proprio pensiero, su Twitter nasce un linguaggio particolare, uno slang 'twitteresco'.

Vediamo insieme i modi di dire più popolari e che spesso hanno preso il posto della grammatica corretta.

1. Im shook


via GIPHY

Utilizzato per esprimere stupore e incredulità, letteralmente significherebbe "sono scosso". Raffigura l'essere talmente sheakerati da non poter trovare le parole. In immagini, potremmo tradurlo con la gif di Valeria Marini al Grande Fratello Vip "noi siamo sotto choc". Quando leggete, per esempio, che Barbara d'Urso abbandona Pomeriggio 5, potreste quotare il tweet con un grandissimo we are shook.

via GIPHY

2. AF


via GIPHY

Queste due magiche parole, as fuck, hanno invece funzione di rafforzativo valido per qualsiasi aggettivo, un po' una versione moderna del nostro "issimo" o "troppo". Tired as fuck, angry as fuck, excited as fuck...come vedete funziona su stati emotivi positivi e negativi. Ovviamente è usato in maniera informale e quindi, se siete ad un colloquio per Starbucks non dite di amare il caffè as fuck.

Cosí, un consiglio spassionato.

3. TBH, GTFO/STFU, IMO, IDC


via GIPHY

Queste sigle possono mandare in tilt ma sono in realtà molto semplici. La prima é to be honest, in italiano 'sinceramente'.

Le seconde, un po' meno gentili, significano get the fuck out e shut the fuck up, rispettivamente 'fuori dai piedi' e chiudi il becco'; spesso troverete GTFO my mentions, in riferimento a smettere di rispondere a un tweet che state commentando.

La terza, IMO, vuol dire semplicemente 'secondo me', in my opinion.

Infine IDC è, meno gentilmente, 'chissene frega' I don't care.

Segnatevi tutto e iniziate con i tweet!

4. It's lit!


via GIPHY

Quando un argomento è interessante o una performance supera le vostre aspettative oppure un gossip incredibile emerge dalle profondità degli affari altrui è il momento di sfoggiare it's lit. Letteralmente "è acceso", potremmo tradurlo come scottante.

E, a quanto pare, c'è dello scottante quotidiano su Twitter.

5. Wig snatched


via GIPHY

Quando qualcuno fa qualcosa di eccezionale, senza paragoni, è il caso di utilizzare wig snatched. Quello che avete visto, o sentito, è stato talmente incredibile da farvi cadere i capelli.

6 Boo/Sis


via GIPHY

In questo caso si parla di appellativi ironici, da menzionare quando si sta avendo una conversazione accesa. Traducibile con i nostri ironici "tesoro, chicca" quando il fastidio trapela e la pazienza vacilla.

Valeria de Croc

Valeria de Croc

Sono cinica e amo il trash. Adoro i nonni a passeggio con il gelato e i cani anziani e dispotici. In cerca di una gioia.

Leggi Altri